A Ginevra scocca l’ora di Mazda CX-30
Novità e saloni

A Ginevra scocca l’ora di Mazda CX-30

28 Mar 2019
223 0
Archivio categorie >

Tutti si aspettavano Mazda CX-4 – noi compresi, come nelle anticipazioni riportate sul nostro blog – e invece la casa automobilistica ha sorpreso gli addetti ai lavori e i partecipanti al Salone di Ginevra battezzando il suo nuovo Suv crossover compatto con il nome di Mazda CX-30. Ma la sostanza, che poi è ciò che più conta, non cambia.

 

Il Suv compatto di Mazda

Anche se il nome non è quello preannunciato, Mazda CX-30 si pone come modello intermedio fra la CX-3 e la CX-5. Alla base della scelta di escludere il “4” dalla nomenclatura ufficiale ci sarebbero motivi scaramantici: in Giappone, infatti, questo numero è considerato non di buon auspicio, un po’ come il nostro 17. Le prospettive di CX-30, invece, sono di ben altro tenore: si tratta del secondo modello della nuova generazione Mazda e dopo la presentazione in anteprima mondiale al Salone di Ginevra di marzo 2019 è pronto a sbarcare sul mercato europeo già a partire dalla prossima estate.

Il nuovo crossover compatto di Mazda presenta dimensioni che ne fanno un Suv intermedio: 1,79 metri di larghezza per 4,39 di lunghezza e 1,53 di altezza (più rialzata di una berlina), passo di 2,65 metri e 430 litri di capacità del bagagliaio (ampliabile con l’abbattimento dei sedili posteriori). C’è chi l’ha definita una versione off-road di Mazda3, chi ha scomodato paragoni con le coupé specialmente per le proporzioni tra ruote e muso: in realtà Mazda CX-30 è un’auto unica nel suo genere, perché riesce a coniugare il linguaggio stilistico Kodo con la robustezza e praticità di un Suv per l’uso quotidiano da parte di tutta la famiglia.

 

Mazda CX-30: come è equipaggiata

A bordo di Mazda CX-30 c’è tutta la perizia e l’abilità tecnologica giapponese, a cominciare dalla piattaforma Skyactiv-Vehicle Architecture per proseguire con lo schermo da 8.8” per l’infotainment, il sistema MZD Connect che connette l’automobile allo smartphone tramite le app Android e Apple e un variegato assortimento di dispositivi per l’assistenza alla guida: Active Driving Display proietta le informazioni di marcia sul parabrezza, un’innovativa telecamera a infrarossi monitora il livello di stanchezza del guidatore, un radar anteriore facilita l’uscita dai parcheggi.

Le motorizzazioni disponibili sono Skyactiv Euro 6d-Temp benzina e diesel, con tecnologia SPCCI (accensione per compressione) e cambio automatico oppure manuale a 6 rapporti, oltre al motore SkyactivX 2 litri benzina: tutti i motori a benzina Skyactiv hanno a disposizione l’ibrido leggero M Hybrid. Da segnalare anche la trazione integrale intelligente i-Activ AWD per la migliore ripartizione della coppia tra ruote posteriori e anteriori.

Condividi la notizia

iperauto-mazda3-2019-motore-skyactiv-x-l.jpg
14 Giu
NOVITÀ E SALONI

Skyactiv-X, il motore con cui Mazda cambia le regole

Sono passati solo pochi mesi dalla presentazione di Mazda3, avvenuta a dicembre 2018: la compatta sp...

iperauto-volvo-xc90-plug-in-ibrida-l.jpg
07 Giu
NOVITÀ E SALONI

Volvo XC60 e XC90 anche in versione hybrid

Volvo punta spedita verso l’elettrificazione, testimoniando con i fatti le proprie scelte in mater...

iperauto-idea-ford-lease-finanziamento-ecosport-l.jpg
31 Mag
NOVITÀ E SALONI

Idea Ford Lease, il leasing Ford per guidare e risparmiare

Per chi sceglie di acquistare un’auto nuova in concessionaria quella del finanziamento è sicurame...

< Chiudi

NOTIZIE PIÙ LETTE

SS36 Colico-Lecco, attivi i 4 autovelox
22 Mar
CODICE DELLA STRADA

SS36 Colico-Lecco, attivi i 4 autovelox

Sono entrati ufficialmente in funzione i quattro autovelox posizionati sulla SS36 tra Lecco e Colico, che dalla scorsa estate rappresentano lo spaurac...

Richiesta Informazioni

Rispondiamo entro 24 ore!

l'informativa sulla privacy

I campi contrassegnati da * sono obbligatori