E.V.A., il progetto di Volvo per la sicurezza
Info e mercato

E.V.A., il progetto di Volvo per la sicurezza

08 Apr 2019
53 0
Archivio categorie >

La sicurezza è da sempre il valore più importante di Volvo. La casa automobilistica svedese lo ribadisce una volta di più, dopo aver annunciato la volontà di azzerare gli incidenti mortali con auto Volvo coinvolte, con il progetto E.V.A. (Equality Vehicles for All) che pone l’accento sulla sicurezza automobilistica per tutte le persone che viaggiano, uomini donne o bambini.

 

La protezione in auto è per tutti

Nell’anniversario delle cinture di sicurezza a tre punti di ancoraggio, introdotte nel 1959 e capaci di salvare più di un milione di vite in 60 anni, Volvo ha voluto condividere tutta la propria esperienza maturata in 40 anni di ricerca nel campo della sicurezza. È nata così l’iniziativa denominata E.V.A., acronimo di Equality Vehicles for All: una biblioteca digitale con la quale il brand svedese mette a disposizione di tutti le conoscenze accumulate dal proprio Accident Research Team.

Questa speciale divisione di Volvo a partire dal 1970 ha esaminato dati reali di incidenti stradali per comprendere al meglio le dinamiche, le cause e le conseguenze di un sinistro che vede coinvolto un veicolo: oltre 40mila le automobili coinvolte, oltre 70mila i passeggeri. La principale osservazione derivante da 40 anni e passa di indagini è che la sicurezza in auto deve essere garantita a tutti i passeggeri, indipendentemente dalla loro corporatura, età o sesso. Per questo motivo, a partire dal 1995 Volvo ha introdotto i crash test con manichini femminili: non più soltanto simulazioni su modelli con corporatura di un maschio medio, ma manichini capaci di riprodurre le fattezze di una donna. E negli anni 2000 Volvo è stato il primo brand a testare un incidente su un manichino di donna in gravidanza.

 

Gli studi alla base dei sistemi di sicurezza Volvo

Gli studi condotti secondo queste metodologie innovative hanno permesso di scoprire, per esempio, che la il corpo femminile è più esposto al rischio di colpo di frusta rispetto a quello maschile, a causa principalmente di differenze anatomiche. Questo ha portato Volvo a progettare un sedile che dimezza il rischio colpo di frusta, grazie al sistema WHIPS che protegge testa e spina dorsale del passeggero indipendentemente dal sesso.

Le donne, inoltre, hanno probabilità più alta rispetto agli uomini di subire traumi al torace in caso di incidente stradale. Le cinture di sicurezza e gli airbag laterali dei veicoli Volvo rispondono a questa esigenza di protezione, in particolare con il Side Impact Protection Sysyem (SIPS) che riduce del 50% i traumi al torace per tutti gli occupanti. L’airbag a tendina Inflatable Curtain, che copre tutto il finestrino, aiuta a proteggere le persone con statura più bassa, che siedono più vicine allo sterzo.

Lo sviluppo delle attuali e più moderne tecnologie salvavita a bordo delle automobili Volvo è il risultato di decenni di ricerche, analisi e progettazioni che oggi sono a disposizione di tutti: la diffusione del sapere è conoscenza, e la conoscenza è la base per ogni tipo di progresso.

Condividi la notizia

iperauto-volvo-telecamere-limite-180-km-velocita-mortalita-zero-l.jpg
25 Mar
INFO E MERCATO

Volvo azzera la mortalità in auto

Quando le case automobilistiche lanciano i loro proclami e fissano gli obiettivi per il futuro, soli...

iperauto-immatricolazioni-febbraio-2019-dati-vendite-mercato-auto-l.jpg
15 Mar
INFO E MERCATO

Immatricolazioni a febbraio 2019: dati e bilanci

Crescono le auto acquistate dai privati, mentre l’alimentazione a benzina erode nuove quote di mer...

iperauto-mazda3-san-valentino-iniziative-case-auto-l.jpg
15 Feb
INFO E MERCATO

A San Valentino si celebra anche l’amore per l’automobile

Come ogni anno, il 14 febbraio si è celebrata la giornata di San Valentino, festa di tutti gli inna...

< Chiudi

NOTIZIE PIÙ LETTE

SS36 Colico-Lecco, attivi i 4 autovelox
22 Mar
CODICE DELLA STRADA

SS36 Colico-Lecco, attivi i 4 autovelox

Sono entrati ufficialmente in funzione i quattro autovelox posizionati sulla SS36 tra Lecco e Colico, che dalla scorsa estate rappresentano lo spaurac...

Richiesta Informazioni

Rispondiamo entro 24 ore!

l'informativa sulla privacy

I campi contrassegnati da * sono obbligatori